Associazione italiana dei Carnevali

Sabato 28 novembre 2015

Dopo la prima proposta lanciata lo scorso settembre dal Commissario della  Fondazione Carnevale di Viareggio Stefano Pozzoli, numerose le adesioni all’ Associazione italiana dei Carnevali che si propone di rappresentare i Carnevali italiani di tutto lo Stivale e che avrà come obiettivo quello di diffondere e favorire lo sviluppo della "Cultura del Carnevale" attraverso un tavolo permanente di confronto e  una rete di scambi tra gli organizzatori di manifestazioni carnevalesche e della  tradizione popolare.

“Il Carnevale,  in tutta Italia,  rappresenta una leva importante per il comparto turistico - dichiara Pozzoli – e, proprio per il riconoscimento di questo ruolo fondamentale del Carnevale quale motore di sviluppo del turismo e delle economie locali, oltreché per  la valorizzazione della cultura popolare e religiosa del carnevale e della lavorazione artigianale della cartapesta, gli organizzatori di carnevali hanno accolto con entusiasmo la proposta di costituire questa Associazione, a cui sarà dato il nome proprio sabato nella prima assemblea”. 

 

Alla nuova Associazione hanno già aderito i carnevali di Venezia, Ivrea, Putignano, Striano, Manfredonia, Acireale, Sciacca, Fano, San Giovanni Valdarno, Foiano Della Chiana, Santhia, Comitato Maschere Parma, Borgosesia

 

“Nella prima assemblea - dichiara il Commissario Stefano Pozzoli - oltre a definire tutti gli aspetti formali, tra cui la nomina del Consiglio direttivo, saranno anche definite le prime istanze che l’Associazione vorrà mettere in atto verso la Pubblica Amministrazione, necessarie a semplificare le procedure burocratiche, fiscali e amministrative per migliorare la gestione delle manifestazioni carnevalesche”.

Al primo punto di questo impegnativo tavolo di lavoro il Commissario Pozzoli pone senza dubbia lo sgravio per gli organizzatori di manifestazioni carnevalesche degli oneri SIAE.