NASCE L’ASSOCIAZIONE POPOLARE DEI CARNEVALI ITALIANI

Viareggio, 19 settembre 2015

Ampia adesione, da parte dei principali Carnevali italiani, alla proposta della Fondazione Carnevale di Viareggio di dare vita ad un’Associazione culturale nazionale che valorizzi la storicità e le tradizioni delle manifestazioni popolari e folcloristiche italiane.

 

I presidenti dei Carnevali italiani tra cui quello Venezia, Ivrea, Busseto, Fano, San Giovanni Valdarno, del Comitato delle Maschere italiane di Parma hanno accolto l’invito del Commissario straordinario della Fondazione Carnevale Stefano Pozzoli, di creare un nuovo organismo che “lavori per fare la cultura del Carnevale e sia anche portavoce delle esigenze di chi opera in  questo settore, così vitale per le economie delle nostre città. Tra gli obiettivi – ha aggiunto Pozzoli - promuovere istanze per alleggerire il peso di alcuni oneri sul bilancio delle manifestazioni. Il Carnevale è una risorsa non solo economica, ma principalmente culturale, in esso si ritrova l’identità di una Comunità e del suo territorio. A Viareggio e in tutte le città che vantano tradizioni carnevalesche questo comune sentire fa parte del dna delle persone”.

 

“I Carnevali italiani hanno tutti un grande merito, oltre che un forte valore culturale, ed è quello di creare eventi in tutta Italia in febbraio, un mese non certo centrale dal punto di vista turistico. Le istituzioni governative – ha detto Piero Rosa Salva, presidente del Carnevale di Venezia – dovrebbero riconoscere il nostro ruolo di creatori e sostenitori del brand Carnevale italiano conosciuto a livello internazionale”.

 

“Il Carnevale di Ivrea – ha detto il presidente Alberto Alma – ha una tradizione che risale al Medioevo ed è diverso da tutti gli altri non avendo sfilate in maschera o di carri, ma la nostra Fondazione aderisce volentieri a questa associazione che potrà lavorare per il riconoscimento del Carnevale in tutte le sue forme”. Prossimo passaggio: la stesura di uno statuto condiviso e la creazione materialmente del nuovo organismo.