STREET FOOD AL CARNEVALE

in piazza Mazzini

Streetfood dal 2004 è stato il primo progetto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” storia e tradizioni di ogni regione d’Italia da scoprire e gustarsi in pochi bocconi, in piedi e con le mani. Con queste premesse e con l’enorme patrimonio esistente in Italia, il cibo di strada tricolore è a tutti gli effetti una valida alternativa italiana a fast food di stampo U.S.A. e a tutta la produzione alimentare globalizzata. Nel 2008 nasce l’Associazione Culturale Streetfood e nel 2010 viene organizzato il primo di una lunga serie di eventi, quando ancora nessuno in Italia ci aveva pensato. “Il fatto che oggi il cibo di strada sia divenuto una moda - dichiara Massimiliano Ricciarini, ideatore del progetto e presidente dell’Associazione Streetfood - da un lato non ci vede soddisfatti. Lo street food è una cultura di cui l’Italia doveva riappropriarsi.
Le mode, invece, esplodono e passano. Dall’altro lato i continui adattamenti e tentativi di copia e conseguenti commenti del pubblico sui nostri profili nei Social Network ci danno conferma che la direzione è quella giusta ma ci esortano a far notare le differenze. E’ necessario, infatti, far attenzione ai viottoli che si diramano dalla retta via e a quegli adattamenti forzati se non impossibili di prodotti tipici e ricette “slow” a nuovo street food. Tutto quanto è commestibile e si consuma per strada non necessariamente è degno di essere denominato cibo di strada.”
Lo Streetfood Tour 2015 così non poteva che iniziare abbinato a una tradizione, il Carnevale di Viareggio. In Piazza Mazzini si troverà un parterre di gustosi cibi di strada tradizionali italiani e stranieri.

Documenti