Il Carnevale e le scuole

Festa il Martedì Grasso

Disegna un carro allegorico per il Carnevale di Viareggio” è il progetto mira a valorizzare le tradizioni carnevalesche del nostro territorio, sulla scorta di quanto espressamente indicato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Il concorso, riservato alle scuole primarie e secondarie di primo grado della provincia di Lucca e Massa-Carrara, propone la realizzazione di un elaborato grafico, realizzato a mano, che abbia per tema un carro allegorico, accompagnato da una breve relazione descrittiva che ne sintetizzi il messaggio satirico e il tema affrontato. Saranno la fantasia, la creatività, ma anche la capacità di analizzare i nostri tempi, da parte degli alunni delle scuole locale a stimolare la progettazione di ideali carri allegorici per il Carnevale di Viareggio. Il tema è libero ed ogni classe lo sceglierà in base alla sensibilità dei ragazzi e delle ragazze e al lavoro di riflessione sul tema del Carnevale, della satira, dell’ingegno e della creatività che faranno con gli insegnanti.

La Fondazione Carnevale nominerà una giuria che sceglierà due elaborati vincitori per ognuno degli ordini di scuola coinvolti. Gli alunni delle classi vincitrici potranno partecipare gratuitamente al Corso Mascherato di chiusura del Carnevale 2017 in programma martedì 28 febbraio. E proprio in occasione del Martedì Grasso la Fondazione ha organizzato la sfilata conclusiva delle macchine allegoriche, che potrà quindi essere una grande festa del Carnevale e anche della Scuola. Con l’intento di valorizzare ulteriormente questa giornata, e sulla scorta dell’autonomia scolastica, tutti gli Istituti scolastici della provincia di Lucca e Massa Carrara potranno inserire la festività del  Martedì Grasso nel proprio calendario scolastico. “Obiettivo è portare i ragazzi a riflettere sulle radici culturali e sociali del Carnevale e riscoprire nel carro allegorico uno straordinario esempio di sintesi, in cui si fondo arti, mestieri e progetti culturali importanti”, ha spiegato la presidente della Fondazione Carnevale Maria Lina Marcucci. “Abbiamo subito accolto l’invito giunto dalla Fondazione, perché il Carnevale è un forte fenomeno culturale del territorio, portatore di valori e contenuti che i ragazzi potranno approfondire”, ha aggiunto la dirigente Buonriposi.