Protocollo per la sicurezza sul lavoro

Protocollo per la sicurezza sul lavoro

Alla Cittadella

Coniugare arte, cultura, creatività e salute. Questo l’obiettivo della convenzione tra la Direzione regionale Toscana di Inail, l’Area della ricerca di Pisa del Cnr, il Comune di Viareggio e la Fondazione Carnevale, presentata alla Cittadella del Carnevale di Viareggio.

 

“Ci facciamo portatori di evoluzione culturale in un mondo fatto di arte, ingegno, buona volontà – ha spiegato la presidente della Fondazione Carnevale Marialina Marcucci -. E a poco a poco i Carnevali dovranno imparare ad affiancare la creatività con tutto ciò che serve affinchè il lavoro si svolga in luoghi a norma e nel pieno rispetto della sicurezza”.

 

“Una prospettiva nuova, come è nuova questa fase del Carnevale di Viareggio in cui si investe nella salubrità dei luoghi di lavoro – ha affermato il vicesindaco di Viareggio Valter Alberici -. Questa nuova impostazione, esperimento pilota, è un progetto molto innovativo anche nella tipologia di interventi a favore della sicurezza”.

 

Il Direttore regionale Inail per la Toscana Giovanni Asaro ha evidenziato come “da anni Inail sia fortemente impegnata in politiche per la prevenzione, affiancando le aziende, senza trascurare alcuna attività, compresa quella della creazione di opere allegoriche per il Carnevale. E questo lavoro sta dando i suoi frutti: si è registrato un calo, in Toscana, di infortuni sul lavoro e una crescita di responsabilizzazione. A Viareggio – ha sottolineato - sperimentiamo un progetto specifico per il mondo del Carnevale, che possa essere un punto di riferimento a livello nazionale per tutti gli altri Carnevali italiani, attraverso l’individuazione di concrete linee guida, sia per la fase di costruzione dei carri, sia per i momenti della sfilata. Questo non per creare ostacoli, ma un vantaggio per tutti coloro che operano nel mondo del Carnevale”.

 

“Questo lavoro - aggiunge Ottavio Zirilli Cnr Pisa - è un contributo per formare nuovi professionisti nel Carnevale, un lavoro talmente dinamico, dalle fasi di costruzione, alle sfilate, che merita essere approfondito”. “Il Carnevale – ha concluso Alessandro Avanzini – è opera di ingegno che si evolve anche tecnicamente, nella realizzazione delle opere allegoriche si toccano tanti aspetti”. Il progetto sarà seguito dallo studio Sgro specializzato in progetti di consulenza sulla sicurezza.