Tiziano Jannacci firma la canzone per il carnevale 2020

Musica di Di Martino

 

La tradizione e l’innovazione sono elementi costanti che si intrecciano nel Carnevale. Ancor più nella musica, che quest’anno la Fondazione Carnevale vuole valorizzare sia riscoprendo uno dei brani storici del patrimonio musicale viareggino, sia aggiungendo un nuovo brano alla ricca produzione, composta negli anni e conservata nell’albo musicale del Carnevale di Viareggio.

 

LA TRADIZIONE MUSICALE

Era il 1920 e dall’estro di Umberto Giannessi, che compose la musica e di Emanuele Tofanelli, che fece il testo, con il contributo di Lelio Maffei (paroliere l’anno successivo dell’inno del Carnevale), nacque il celebre brano dal titolo “Povereide”. Una canzone storica, che raccontava di una Viareggio povera, con strutture precarie, senza il nosocomio, e che chiedeva ai viareggini “che avete il cuore colmo di bontà”, “un soldino a pro dell’Ospedal”. In occasione del suo centenario la canzone sarà celebrata con un nuovo arrangiamento che valorizzerà la partitura originale. Fedele alla tradizione, l’arrangiamento è stato elaborato dal professor Giampaolo Mazzoli dell’Istituto Boccherini. Il brano verrà eseguito sabato 1 febbraio, in occasione della cerimonia di inaugurazione del Carnevale, che precederà l’inizio del primo Corso Mascherato. E, come accade ormai da alcuni anni, prima del Corso Mascherato, il pubblico dei Viali a Mare potrà ascoltare la canzone vincitrice del Festival di Burlamacco.

 

L’INNOVAZIONE

Il racconto della contemporaneità è affidato alla musica e al testo del brano scritto da Tiziano Jannacci e dal compositore Salvatore Di Martino, proprio per questa edizione dei Corsi Mascherati. Con ironia e raffinatezza il cantautore, che appartiene ad una grande famiglia di musicisti, affronta il tema delle generazioni, a cui sono dedicate le manifestazioni “Fuori Corso” del Carnevale di Viareggio 2020.

La canzone, commissionata e prodotta dalla Fondazione Carnevale, sarà il leit-motive delle sfilate e verrà lanciata in anteprima sulle frequenze di Radio Bruno, media partner del Carnevale, una settimana prima dell’inizio dei Corsi Mascherati.

 

CONCERTO DI CARNEVALE

A conclusione dei festeggiamenti, venerdì 28 febbraio, torna al Teatro Jenco – dopo il successo dello scorso anno - il Concerto di Carnevale. Sul palco l’orchestra del Boccherini eseguirà il famoso pot-pourri: emozionante viaggio nella musica del Carnevale degli anni Venti e Trenta con le canzoni storiche riproposte in quella versione per orchestra, composta nel 1946 da Icilio Sadun, per il Carnevale della rinascita, dopo il dramma della seconda guerra mondiale, e quelle attuali.